Vapor-Lock dei freni, come evitare

Vapor-Lock dei freni, come evitare - opinioni e discussioni sul Forum di Dueruote - puoi discutere con appassionati di moto come te, iscriviti subito per partecipare ed esprimere la tua opinione!

  1. Nemo001130

    Nemo001130

    Iscritto:
    1237206844
    Messaggi:
    146
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Avendo letto di recente sul Forum la questione del Vapor Lock, e non sapendo di cosa si trattasse, ho cercato su Google ed ho scoperto che non solo si riferisce al gruppo termico, ma anche a quello frenante. Siccome è un problema per me piuttosto frequente, della serie faccio un passo di montagna e al ritorno sono senza freni, posto questo link dove non solo spiega bene di cosa si tratta, ma da anche alcuni consigli su come evitarlo. Questo ovviamente per chi non ha i tubi in treccia!

    http://community.gambacicli.com/forum/showthread.php?t=7208

    Leonardo
     
    Ultima modifica: 27 Marzo 2010
  2. Grattaballe

    Grattaballe

    Iscritto:
    1264102114
    Messaggi:
    4.343
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    :shock: Cosa mi tocca leggere.....vapor-lock nelle biciclette.... :shock:

     
    Ultima modifica: 27 Marzo 2010
  3. mostronovecento

    mostronovecento

    Iscritto:
    1237302847
    Messaggi:
    5.629
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Anni, che dico anni, secoli fa scendevo dalla SS36 dello Spluga, da Campodolcino verso Chiavenna, con la mia Cagiva Elefant 650...frena che ti frena, ad un certo punto arrivai alla staccata di un tornante "senza freni"....mi fermai non si sa come, e ad un primo esame scoprii il disco blu :shock: imputando ad esso i problemi.

    In seguito interrogai un tecnico della Brembo, e la prima cosa che mi chiese fu "Quanto tempo ha l'olio?"...mi spiegò che è fondamentale cambiarlo spesso (il costo di per sè non è elevatissimo), proprio per evitare il formarsi di condensa e l'assorbimento di acqua che, surriscaldata, vaporizza e inibisce il corretto funzionamento dell'impianto.

    Sicuramente un impianto dotato di tubi in treccia è migliore di uno "standard", ma non è garanzia di sicurezza....

    Ciauz
     
    Ultima modifica: 27 Marzo 2010
  4. Kakugo

    Kakugo

    Iscritto:
    1268302596
    Messaggi:
    101
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Cambia l'olio dei freni spesso e con un prodotto di ottima qualità: tieni conto che Motul suggerisce intervalli di sostituzione di un anno per il normale DOT4 e sei mesi per lo RBF600.
    Tieni conto che un uso frequente richiede intervalli di sostituzione più frequenti.
    E non scordardati che non tutti i prodotti furono creati uguali: io sono restato quasi senza freni su un BMW di due mesi. Spiegazione: a Dingolfing hanno avuto la tentazione di risparmiare sul liquido dei freni... :lol:
     
    Ultima modifica: 27 Marzo 2010
  5. topomotogsx

    topomotogsx

    Iscritto:
    1237281689
    Messaggi:
    3.195
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Concordo con il cambiare il liquido freni usando prodotti buoni, ma avevo sentito che gli intervalli fossero diversi.Un DOT4 andrebbe cambiato entro 4 anni, un DOT5 entro 5 anni, un anno mi sembra un intervallo fin troppo breve. Sulla mia vecchia moto un DOT4 cambiato ogni 4 anni e mai un problema. Culo? Secondo il mecc il numerino dopo il DOT é l'indice di frequenza del cambio, ma potrei sempre aver capito un cavolo ;)
     
    Ultima modifica: 27 Marzo 2010
  6. desmofuzz

    desmofuzz

    Iscritto:
    1237204371
    Messaggi:
    5.990
    "Mi Piace" ricevuti:
    19
    Il DOT 5 è altamente igroscopico...ergo va cambiato con maggior frequenza del Dot 4, il quale se non dico una bestialità ogni due anni. ;)

    ciao
     
    Ultima modifica: 27 Marzo 2010
  7. topomotogsx

    topomotogsx

    Iscritto:
    1237281689
    Messaggi:
    3.195
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    E' vero, il DOT4 andrebbe cambiato ogni 2 anni, ho approfondito dopo aver postato il messaggio. Chiedo venia :oops:
     
    Ultima modifica: 27 Marzo 2010
  8. mostronovecento

    mostronovecento

    Iscritto:
    1237302847
    Messaggi:
    5.629
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    L'indice DOT (Department Of Transportation, il ministero dei trasporti USA) è un indicatore della qualità: più alto il numero, più alta la qualità. Ma maggior delicatezza, quindi per assurdo un DOT5 resiste di più di un DOT3, ma va cambiato più spesso.

    Ciauz
     
    Ultima modifica: 28 Marzo 2010
  9. Grattaballe

    Grattaballe

    Iscritto:
    1264102114
    Messaggi:
    4.343
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Secondo voi, a quant'era l'olio di questo impianto :?:

    [​IMG]

     
    Ultima modifica: 29 Marzo 2010
  10. alberth56

    alberth56

    Iscritto:
    1236593673
    Messaggi:
    5.867
    "Mi Piace" ricevuti:
    4
    Cos'è la corona di un fornello?
    Ciao
     
    Ultima modifica: 29 Marzo 2010
  11. Grattaballe

    Grattaballe

    Iscritto:
    1264102114
    Messaggi:
    4.343
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    :rolleyes: Se esistessero i fornelli da 280mm di diametro, coperti da un cerchione in lega... :D :D

    E' un disco freno della mia precedente vettura, dopo strapazzi vari su e giù da una montagna, inferti appositamente per fare la foto. Solo per farvi vedere che, probabilmente, nessuno di voi ha visto su strada il proprio olio freni bollire.
    All'origine di tutto c'é la pastiglia, man mano che si scalda, al calare del coefficiente di attrito costringerà il pilota a frenare ancor più forte (se vuole mantenere le stesse prestazioni..) scaldandola ancor di più e facendole perdere sempre più mordente, e mettendo in moto un circuito vizioso che porterà all'inefficienza totale in breve tempo. La temperatura dell'olio è una conseguenza di quella delle pastiglie. Innalzando la temperatura di ebollizione dell'olio non si risolve il problema ma si cura il sintomo. Una delle soluzioni è diminuire la temperatura di funzionamento dei freni, scegliendo un buon abbinamento tra dischi e pastiglie (oppure andando più piano o frenando meno). Purtroppo non esistono cataloghi o tabelle che dicano quale pastiglia frena bene con quale disco.
     
    Ultima modifica: 29 Marzo 2010