Trasformare Ducati 848 da stradale a pista

Trasformare Ducati 848 da stradale a pista - opinioni e discussioni sul Forum di Dueruote - puoi discutere con appassionati di moto come te, iscriviti subito per partecipare ed esprimere la tua opinione!

  1. Tyrian

    Tyrian

    Iscritto:
    1237255073
    Messaggi:
    108
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Sembra ieri quando 7 anni fa posi su questo stesso forum il quesito se valeva la pena di spendere fior di millanta euri per la mia 848....
    Ora che gli anni sono passati e i km di strada pure, ho deciso che scaduta quest' ultima assicurazione (circa ottobre 2016 visto che è sospendibile) trasformerò la mia piccola e attempata bestiolina in una cazzuta moto da pista :D
    Voglio cominciare già adesso a fare i primi acquisti visto che già in pista la uso, in modo tale da dilazionare MOOOLTO la spesa nel tempo.

    Chiedo lumi a voi: con cosa iniziare?
    io pensavo 1) termocoperte
    2)comando del gas rapido
    3)qualcosa per ammorbidire/eliminare l'uso della frizione
    Le carene in vetroresina per ora non le compro perché la uso ancora tanto per strada e non ho tempo ogni volta di smontare e rimontare tutto.

    Ditemi voi

    2015Dueruoteluglio12
     
    Ultima modifica: 27 Maggio 2015
  2. ACE71

    ACE71

    Iscritto:
    1353661132
    Messaggi:
    8.128
    "Mi Piace" ricevuti:
    33
    Allora aspetta perché rischi di iniziare a costruire la casa partendo dal tetto.

    Per un uso misto strada/pista la prima cosa da comprare è proprio una carena da pista, il materiale lo decidi in base al budget, esistono anche quelle con alloggiamento per i fari originali.

    Se invece la userai solo in pista, considerata l'età della moto, io procederei in modo radicale, prima penserei al motore una volta tolto dal telaio lo farei verificare completamente nei suoi componenti poi il livello di incremento prestazionale lo decidi in base al budget.
    Verifica delle quote del telaio e messa in dima, spesso anche sulle moto uscite di fabbrica si hanno delle grandi sorprese.
    Catena a passo stretto e qualche scelta di corona e pignone se frequenterai piste diverse.
    Cerchi forgiati in magnesio e cuscinetti ad alta scorrevolezza la differenza è tanta quanto più peso riesci a togliere da questa componente.
    Scarico e centralina che vanno accordati al banco di lancio.
    Tutto quello che puoi fare per togliere peso, impianto elettrico, bulloneria etc.
    Sospensioni, non so cosa hai su, ma dopo sette anni sono da far revisionare, se sono Ohlins si mandano da Andreani.
    Impianto freno, pompa radiale in primis, poi a mano mani che i tempi scenderanno ti servirà anche il resto :D
    Pompa radiale frizione e kit frizione racing.
    Radiatori ad alte prestazioni e manicotti in silicone.
    Serrare tutto quello che c'è da serrare con le specifiche di carico della casa.
    Cavalletti anteriore e posteriore.
    Termocoperte non usate ad minchiam.
    Furgone con cassetta attrezzi, gazebino e frigo.

    Oppure...maxi tagliando alla tua, pompa radiale freno e frizione una carena da pista, tamponi e gomme fresche e basta :D

     
    Ultima modifica: 2 Maggio 2015
  3. sansan0501

    sansan0501

    Iscritto:
    1243004486
    Messaggi:
    1.222
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    La moto è completamente di serie?
    Se mi ricordo qualcosa:
    inizierei PRIMA dalla ciclistica, quoto e aggiungo in particolare
     
    Ultima modifica: 4 Maggio 2015
  4. STC0303

    STC0303

    Iscritto:
    1238488170
    Messaggi:
    884
    "Mi Piace" ricevuti:
    40
    1) termocoperte
    solo se devi fare gare e ti serve partire sparato dal primo giro, altrimenti se fai solo prove libere bastano un paio di giri per scaldare le gomme

    2)comando del gas rapido
    Si, la 848 ha un comando originale lunghissimo, volendo puoi anche mettere un comando monocavo.

    3)qualcosa per ammorbidire/eliminare l'uso della frizione
    attuatore maggiorato (100 euro nuovo - 50 usato) oppure frizione antisaltellamento ( ma lì la spesa si decuplica)

    Nessuno l'ha scritto, ma un bel paio di pedane rialzate ci vogliono, altrimenti inizi a strusciare presto ...
     
    Ultima modifica: 4 Maggio 2015
  5. Tyrian

    Tyrian

    Iscritto:
    1237255073
    Messaggi:
    108
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Ritengo che le termocoperte offrano un buon vantaggio per una spesa ragionevole, ovvero entrare in pista tranquillo e poter subito tirare decentemente. Poi è solo una questione psicologica magari, ma per la spesa non eccessiva ne vale la pena. Inoltre queste mi sono state consigliate da uno che fa gare, pur sapendo benissimo che io gare non ne faccio.
    Per quanto riguarda le pedane rialzate effettivamente ne sento un forte bisogno già adesso ma ora ho dato priorità a tutto quello che mi aiuta a stancarmi meno ovvero gas rapido e frizione morbida/esclusa.
    Infatti dopo pochi giri di pista comincio a sentire forti dolori agli avambracci al punto da non riuscire a sollevare le dita per premere la leva del freno...e sul dritto di San Martino del Lago a 250/260 km/h a 200 metri dalla curva non è una cosa piacevole! E mi è successo 5 o 6 volte.... roba da infarto...
    La frizione invece dopo un po' non riesco più a premerla dal male al tendine...

    Tornando sul discorso di ACE, lo so che sto cominciando dal tetto ma ho le mie ragioni: le carene le voglio comprare senza alloggiamento per i fari ma visto che ora la moto la uso ancora molto per la strada e che non ho veramente il tempo ogni volta di smontare e rimontare tutto, le comprerò quando la trasformerò da pista....
    Per il resto ora sono più orientato all' opzione di tagliando, carene vtr e gomme fresche. Poi col tempo farò tutto il resto.
    La pompa radiale non penso che la prenderò mai visto che di suo l' 848 monta la semi radiale brembo che secondo me è già ottima....
    Comunque mi hai detto delle cose che neanche sapevo. GRAZIE
     
    Ultima modifica: 5 Maggio 2015
  6. ACE71

    ACE71

    Iscritto:
    1353661132
    Messaggi:
    8.128
    "Mi Piace" ricevuti:
    33
    Ce ne sono una decina di tendini coinvolti nel gesto, anche se è più un problema di mescolazione funzionale e di fascia....

    La cara e vecchia pinza da allenamento in questo caso può più di molti kit frizione
     

    Files Allegati:

    • image.jpg
      image.jpg
      Dimensione del file:
      11,4 KB
      Visite:
      0
    Ultima modifica: 5 Maggio 2015
  7. Tyrian

    Tyrian

    Iscritto:
    1237255073
    Messaggi:
    108
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    .....stavo solo aspettando che qualcuno la tirasse fuori.... ah ah ah ah ah ah ah ah
     
    Ultima modifica: 5 Maggio 2015
  8. STC0303

    STC0303

    Iscritto:
    1238488170
    Messaggi:
    884
    "Mi Piace" ricevuti:
    40
    Prova a togliere i fermi delle pompe ed inclinarle leggermente verso il basso.
    Poi controlla di non avere la tuta ed i guanti troppo stretti.
    Per la frizione, dimezzane l'uso, non usarla per salire le marce ...
    E, come dice Ace, allenati il braccio sinistro portando nel traffico un vecchio Supersport...
     
    Ultima modifica: 5 Maggio 2015
  9. fcalissi

    fcalissi

    Iscritto:
    1236593368
    Messaggi:
    24.109
    "Mi Piace" ricevuti:
    21
    :shock: :oops:



    Fiuuuuuuuu :rolleyes:

    :D
     
    Ultima modifica: 5 Maggio 2015
  10. viperello0109

    viperello0109

    Iscritto:
    1238519207
    Messaggi:
    4.722
    "Mi Piace" ricevuti:
    6
    Un vecchio metodo per sciogliere gli avambracci: farsi afferrare le dita
    da un accompagnatore con entrambe le sue mani,
    chiedergli di squotere la mano e nel contempo tenere il braccio molle.
     
    Ultima modifica: 5 Maggio 2015
  11. Tyrian

    Tyrian

    Iscritto:
    1237255073
    Messaggi:
    108
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Mi è già stato consigliato di abbassare le leve di freno e frizione, appena ho tempo lo faccio.
    I guanti non sono stretti.... la tuta invece.... il problema però non è la tuta; sono i miei avanbracci alla Popeye a crearmi problemi.
    Mi accorsi di avere i super avanbracci quando ero pivello: ero l'unico che non riusciva ad aprire il bloccho del calcio balilla per far scendere le palline infilando le mani nel buco da cui esse escono.... poco dopo il polso le mie braccia si bloccavano....
    Porca miseria, sono nano e mingherlino ma con gli avanbracci cazzuti!
     
    Ultima modifica: 6 Maggio 2015
  12. Tyrian

    Tyrian

    Iscritto:
    1237255073
    Messaggi:
    108
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    In questi giorni mi è sorta una domanda: ma che differenza c'è tra il cambio quick shift e il seamless?
     
    Ultima modifica: 6 Maggio 2015
  13. sansan0501

    sansan0501

    Iscritto:
    1243004486
    Messaggi:
    1.222
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Il quickshift non è un cambio, è un dispositivo che nella forma più comune e semplice "sente" quando azioni il comando e consente di cambiare in progressione senza chiudere il gas nè usare la frizione perché taglia l'accensione per il tempo necessario a fare la manovra; nelle forme più evolute, interfacciato con iniezione/RbW è utilizzabile anche in scalata.
    Il seamless è un cambio dove non si ha il disinnesto di una marcia e poi l'innesto della successiva, ma nell'intervallo le due marce sono innestate contemporaneamente in modo da avere continuità di trasmissione.
     
    Ultima modifica: 6 Maggio 2015
  14. Tyrian

    Tyrian

    Iscritto:
    1237255073
    Messaggi:
    108
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    E in termini di prestazioni il seamless da vantaggi sensibili?
    Voglio dire: già il sistema quickshift mi pare ottimo.... fino a che punto il seamless è migliore?
     
    Ultima modifica: 7 Maggio 2015
  15. ACE71

    ACE71

    Iscritto:
    1353661132
    Messaggi:
    8.128
    "Mi Piace" ricevuti:
    33
    Tipo che un Quickshift lo paghi 200 euri mentre per un seamless devi chiedere ad HRC se ti danno leasing una RCV
     
    Ultima modifica: 7 Maggio 2015