Sembra ieri ma sono già passati 35 anni

Sembra ieri ma sono già passati 35 anni - opinioni e discussioni sul Forum di Dueruote - puoi discutere con appassionati di moto come te, iscriviti subito per partecipare ed esprimere la tua opinione!

  1. sunRoy6808

    sunRoy6808

    Iscritto:
    1248452489
    Messaggi:
    3.457
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Sono passati 35 anni da quel giorno di cui conservo ricordi abbastanza nitidi.

    Una Domenica di fine Novembre ma, data l'insolita temperatura di 15°C, sembrava una giornata di primavera.

    Erano le 19:35 circa orario in cui, all'epoca, la RAI trasmetteva un tempo di una partita di Serie A.

    Una scossa violentissima, 6,9 della scala Richter, di durata abnorme ...
    Novanta interminabili secondi, che fecero tremare gran parte della Campania e della Basilicata.

    Il centro storico di Avellino e diversi paesi dell'alta Irpinia furono letteralmente rasi al suolo.
    Alcuni di questi, nella ricostruzione, vennero dislocati.

    [​IMG]

    Dopo il sisma venne a nevicare, non ricordo se stesso in serata o il giorno dopo, e la cosa rese ancora più difficile i soccorsi che già arrivarono con imperdonabile ritardo.

    Non sono riuscito a trovare un dato preciso: Chi dice 2.570 chi addirittura 2.998 altri, i più, 2.914. Anima più anima meno, per quel evento, trovarono la morte circa tremila persone.

    Tante, troppe vittime che è giusto non dimenticare mai.
     
    Ultima modifica: 23 Novembre 2015
  2. angu1973

    angu1973

    Iscritto:
    1316704605
    Messaggi:
    8.657
    "Mi Piace" ricevuti:
    7
    Ricordo indelebile....che brutta esperienza per tutti :cry:
     
    Ultima modifica: 23 Novembre 2015
  3. fcalissi

    fcalissi

    Iscritto:
    1236593368
    Messaggi:
    24.109
    "Mi Piace" ricevuti:
    21
    Ricordo bene
    Arrivai qualche giorno dopo tutto solo con una ambulanza a cui era stata attaccata una roulotte carica di tutto un pò

    Sant'angelo dei Lombardi

    Nel percorso di avvicinamento tra le montagne sembrava di sentire ancora l'eco terrificante che ci doveva essere stato

    Una delle esperienze più vicine all'incubo anche senza essere stato presente

    i sopravvissuti vagavano come zombie,dovetti fare capo ai pompieri
     
    Ultima modifica: 23 Novembre 2015
  4. sunRoy6808

    sunRoy6808

    Iscritto:
    1248452489
    Messaggi:
    3.457
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Beh allora zio Franco, io l'ho vissuto il terremoto ma tu hai visto cose dal vivo che neanche io ho avuto modo di vedere.

    Sant'Angelo dei Lombardi ... una delle località maggiormente disastrate, quella che ebbe il maggior numero di vittime.

    Lì c'era uno dei simboli del terremoto: l'Ospedale.
    Una struttura relativamente nuova rispetto al resto del paese e costruito in conformità alle normative vigenti (... almeno si dice!) eppure, una intera ala, collassò
    [​IMG]
    ... pilastri che cedettero come degli stuzzicadenti e solai che si impilarono quasi interi, uno sull'altro!
    Raccapricciante e, secondo me, evidente segno di responsabilità di tecnici e costruttori anche se è vero che la normativa tecnica dell'epoca era ben diversa da quella che vige oggi.


    In effetti il terremoto dell'80 per certi versi va ricordato come uno "spartiacque".

    La classificazione sismica del territorio Italiano è cambiata parecchio dopo quell'evento nonché la normativa tecnica per le costruzioni, cambiata ulteriormente anche in seguito, ma soprattutto a partire da allora.

    Altra cosa che penso sia cambiata molto è la Protezione Civile, divenuta sicuramente più efficiente e preparata.

    Quella volta non lo erano di certo e, se i soccorsi fossero giunti in tempo, si sarebbero potuti salvare altre vite.
    Si udivano gemiti e richieste di aiuto da sotto le macerie che poi, col passare dei giorni, non si udivano più! :?
     
    Ultima modifica: 24 Novembre 2015
  5. viperello0109

    viperello0109

    Iscritto:
    1238519207
    Messaggi:
    4.722
    "Mi Piace" ricevuti:
    6
    Ricordo, all'epoca, dalla ns scuola partirono i ragazzi di 5ta, che erano già maggiorenni.
    Quando rientrarono, la domanda più gettonata di noi ragazzetti ingenui fu: "come avete fatto per andare al bagno?"
    e uno rispose: "una signora ci diede da mangiare dei peperoncini con delle patate che ci hanno "bloccati" per tutto il periodo".
     
    Ultima modifica: 24 Novembre 2015
  6. calus

    calus

    Iscritto:
    1251369649
    Messaggi:
    6.096
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    caro Roy, ricordo vagamente..ricordo il terremoto di Sora nei primi anni 80, gia le cose li stavano cambiando.

    Forse anche uno spartiacque politico, i danni economici delle ricostruzioni, e tutto il resto.. :?

     
    Ultima modifica: 24 Novembre 2015
  7. dorgan0304

    dorgan0304

    Iscritto:
    1241774062
    Messaggi:
    1.731
    "Mi Piace" ricevuti:
    4
    in verità noi nel basso lazio del terremoto ne abbiamo visto solo la coda caro calus..purtroppo dal mio punto di vista xchè abbiamo dovuto attendere quello più recente dell'abruzzo per dare all'icipit della protezione del suolo maggior peso...io ero troppo giovane ..e troppo impegnato a scoprir me stesso 35 anni fa per comprendere quelle sfumature neanche troppo velate che c'eran dietro un simile evento..ma di cui ho letto il dirompente effetto in 3 anni di lavoro in un piccolo paesello vicino l'aquila ove alla stupida presunzione del singolo cittadino si accompagnava la più grave scelleratezza di chi ha avallato le cause di quello scempio ed a continuato con il suo atteggiamento ladronesco anche nella ricostruzione veicolando più di qualche finanziamento :evil:
     
    Ultima modifica: 24 Novembre 2015
  8. attila030304

    attila030304

    Iscritto:
    1242993200
    Messaggi:
    742
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Del terremoto dell'Irpinia ho i ricordi di ognuno di noi, ma con un intreccio di altri ricordi più personali che mi provocano grande tristezza anche oggi.
    Mi spiego.
    Avevo un amico carissimo, il più caro, quello che con te divide tutto, ognuno ne ha uno.
    Paolo si era appena laureato in architettura e, finiti i rinvii, partì militare.
    A metà naja ci fu il terremoto in Irpinia e fu mandato in soccorso con il battaglione.
    Ci rimase a lungo e fece quel che doveva e poteva.
    Tornò molto scioccato e colpito, ma come normale, la vita prosegue e trovò inserimento in uno studio di architettura molto prestigioso della sua città, il cui capo era un vero boss anche sul piano politico.
    Ed ecco che lo studio (eravamo ad un anno circa dal sisma) fu letteralmente sommerso di incarichi lucrosissimi per la ricostruzione post terremoto.
    Paolo fu spedito giù per iniziare quei lavori e tornò ancora più sconvolto che dopo i primi soccorsi, mi raccontò della corruzione che da subito si avvertiva e dei magheggi politici e camorristici.
    Dopo un po'di tempo decise di dimettersi e aprire uno studio suo, non volendo farsi coinvolgere e preferendo guadagnare meno ma dormire meglio.
    Fino al giorno, poco dopo, in cui dopo una mattinata di lavoro, decise di andarsi a rilassare al mare, poco distante dall'ufficio.
    Prese la amata vespa e incontrò un camionista che aveva deciso che, lì e in quel giorno, si potevano fare le inversioni di marcia senza guardare....................
    Due ricordi che si intrecciano.

    andrea
     
    Ultima modifica: 24 Novembre 2015
  9. fcalissi

    fcalissi

    Iscritto:
    1236593368
    Messaggi:
    24.109
    "Mi Piace" ricevuti:
    21
    Zamberletti ne parla proprio oggi,senza entrare nel merito 36 comuni interessati che dopo 5mila miliardi di finanziamenti diventarono 680 con Forlani

    e la chiudiamo qui con un saluto a Paolo-schiena-dritta
     
    Ultima modifica: 24 Novembre 2015
  10. svalter0407

    svalter0407

    Iscritto:
    1237232644
    Messaggi:
    5.502
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Caxxo, come passa il tempo :-(
    ricordo bene sia quello del Friuli del maggio '76 sia quello dell'Irpinia.
    Vere tragedie e debbo dire che quelle esperienze non sono servite, se non marginalmente a destinare interventi legislativi per un territorio, il nostro, a rischio in tutte le forme.
    Colpa della natura sempre più matrigna o colpa dell'uomo? :-(

     
    Ultima modifica: 25 Novembre 2015
  11. dorgan0304

    dorgan0304

    Iscritto:
    1241774062
    Messaggi:
    1.731
    "Mi Piace" ricevuti:
    4
    io so che è colpa dell'uomo..l'unico animale capace di modificare inesorabilmente e profondamente lo spazio a lui intorno....grande nella positività e nella negatività...
     
    Ultima modifica: 25 Novembre 2015
  12. drew0303

    drew0303

    Iscritto:
    1237212155
    Messaggi:
    12.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    ...ma anche no...
     
    Ultima modifica: 25 Novembre 2015
  13. dorgan0304

    dorgan0304

    Iscritto:
    1241774062
    Messaggi:
    1.731
    "Mi Piace" ricevuti:
    4
    ma anche si...drew...è pur vero che la natura ha unpotere immenso ed in gran parte ancora inesplorato... ma come si dice dalle mie parti..spesso il pericolo l'uomo se l'è cercato...e non sempre per ignoranza..al contrario spesso più di un segnale ha volutamente ignorato...non c'è cosa al mondo che per esser fatta un prezzo va pagato..e se uno non conosce la "cifra"...è meglio che "l'acquisto" non sia formulato... ;-)
     
    Ultima modifica: 25 Novembre 2015