MotoGP dopo Valencia: e ora?

MotoGP dopo Valencia: e ora? | Pagina 14 - opinioni e discussioni sul Forum di Dueruote - puoi discutere con appassionati di moto come te, iscriviti subito per partecipare ed esprimere la tua opinione!

  1. TheNemus

    TheNemus

    Iscritto:
    1317574178
    Messaggi:
    1.150
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Sottoscrivo, Zamagni non mi è mai piaciuto, e non solo per il suo italiano spesso zoppicante
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  2. paso0303

    paso0303

    Iscritto:
    1241437924
    Messaggi:
    741
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Si, Vinales è decisamente bello tosto.
    Volontà rocciosa, velocissimo sempre e con un rapporto fra decisione e coscienza dei propri limiti forse un pelo superiore a tutti gli altri. Non ho guardato statistiche ( dicci tu Andy) ma mi sembra quello col minor numero di stramazzi fra i top.

    Tutta sostanza, poco folcloristico e per niente promozionale : già mi piace un casino.

    Parafrasando un vecchio ritornello scemo, può essere che Rossi si trovi a patire una gran pressione psicologica. :D
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  3. davidello0310

    davidello0310

    Iscritto:
    1238683534
    Messaggi:
    687
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Comunque, lo dico prima, ora che i test non danno troppi dati attendibili: Lorenzo vince in Qatar (come già detto appena firmò) e Marquez vince il Mondiale, secondo Vinales, Rossi scende di un altro gradino. :-D
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  4. dariogs61

    dariogs61

    Iscritto:
    1237209050
    Messaggi:
    870
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Esatto due aggiornamenti anno, le carene nuove ducati si vedranno solo alla prima gara, a parte la forma della carena, più ad alettone sui semimanubri e stretto il cupolino, conterà anche la forma della presa d'aria frontale e anche la struttura della carena, in particolare carene fatte a "wafer" cioè due superfici, una interna e una esterna separate tra loro, per non parlare della forma dei convogliatori dei radiatori e dei parafanghi. La netta impressione è che in ducati sappiano già di poter avere lo stesso carico, da qui le alette sulla 2017, ma non vogliano regalare lo sviluppo agli altri.
    Possono sfruttare la galleria del vento di Audi e i loro ingegneri aero per tutto questo.
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  5. drew0303

    drew0303

    Iscritto:
    1237212155
    Messaggi:
    12.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Si, ma gli altri sono già stati colti in contropiede quest'anno e dubito che staranno a dormire.
    La "carognata" Honda è servita a prendere tempo (e farne perdere a chi era più avanti).
    Penso che, se ritenute utili, vedremo tante carene sagomate, il prossimo anno.
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  6. fabrpapp

    fabrpapp

    Iscritto:
    1237208838
    Messaggi:
    1.789
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Condivido, però, nonstante i tempi di indubbio valore assoluto, non l'ho visto guidare benissimo. Naturalmente per quel poco che si capisce dalla TV.

    Ha una guida un pelo troppo brusca e scomposto, una specie di indicatore del fatto che ancora non anticipa del tutto le reazioni della moto ma si lascia "sorprendere" .

    Questione di tempo e di adattamento, considerato anche che la Yamaha non gli ha sostanzialmente fatto fare sviluppo ma lo ha lasciato guidare per 2 giorni con la moto 2016.

    Lorenzo ha seguito un approccio differente, ed il fatto che Dall'Igna e soci lo abbiano voluto sulla moto 2017 è abbastanza indicativo, non solo della stima che hanno in Ducati del pilota spagnolo, ma anche di una situazione in cui il maiorchino salirà di nuovo in moto solo nel 2017.

    Al riguardo è un poco patetica la spiegazione ufficiale di Jarvis -contratti, saloni e via dicendo... - : se così fosse non dovrebbero comunque presentarsi in pista con un pilota che sarà ufficiale a partire da gennaio, ma, come dire, si è severi con gli altri e si fanno eccezioni per se stessi...

    Comunque, sempre a giudicare dalle immagini, non mi è sembrato che Lorenzo avesse problemi a far girare la moto, in senso assoluto, più che altro sembra che gli ci voglia un pelo di più a raggiungere la corda e che sia un poco più lento nel cosiddetto pif/paf, cioè rialzare la moto dalla massima piega e buttarla giù dall'altra parte.

    Inquadrato mentre riferiva al team le sue sensazioni sembrava che lamentasse qualche vibrazione in staccata e un poco di pompaggio in ingresso; Gabarini e Dall'Igna annuivano, il che lascerebbe intendere che sono problemi noti, speriamo risolvibili anche se non credo... con un colpetto di cacciavite!! :D :D :D
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  7. TheNemus

    TheNemus

    Iscritto:
    1317574178
    Messaggi:
    1.150
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Esattamente. Sono sicuro che tempo 2 o 3 anni e puff, magicamente le alette torneranno a essere sicure
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  8. drew0303

    drew0303

    Iscritto:
    1237212155
    Messaggi:
    12.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Le alette sono troppo brutte.
    Secondo me resteranno alette inglobate nella carena, per poi essere riversate sulla "produzione di serie".
    Ad ogni modo, tutto lo sviluppo portato avanti da Ducati in questi anni, non dico che andrà perso...ma in buona parte vanificato, si.
    Un colpo basso, comunque la giri.
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  9. kj0302

    kj0302

    Iscritto:
    1310749645
    Messaggi:
    162
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Copio direttamente da Motociclismo

    "La GP Commission ha aggiornato il regolamento ufficiale integrando il seguente paragrafo:

    “Componenti e forme sporgenti delle carenature come ad esempio ali, alette o alettoni che possono offrire un beneficio in termini di prestazioni (ad esempio fornendo maggior carico aerodinamico) non sono ammessi. La Direzione Tecnica sarà l’unica a poter giudicate se una carenatura o un particolare di essa sono in linea o meno con il regolamento”.

    Inoltre, per evitare qualsiasi tipo di aggiramento di tale regola da parte dei Costruttori, è stato precisato che le moto non potranno avere delle carenature con sporgenze superiori a 150 mm oltre una linea verticale passante dal perno della ruota anteriore."

    Letto questo la vedo molto dura realizzare carene con capacità deportante.
    Anche perchè la DT giudicherà il componente.
    Honda mi sta sulle palle si può dire? (anche se ne ho una in garage)
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  10. dariogs61

    dariogs61

    Iscritto:
    1237209050
    Messaggi:
    870
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    quindi possono fare un flap anteriore largo 30 cm e di lunghezza a piacere
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  11. graz-zt

    graz-zt

    Iscritto:
    1440518046
    Messaggi:
    301
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    certo certo è tutto un complotto degli illuminati e del nuovo ordine mondiale, senza dimenticare i Rothschild!
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  12. graz-zt

    graz-zt

    Iscritto:
    1440518046
    Messaggi:
    301
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    è così impensabile che un pilota a 37 anni vada molto più piano di quando ne aveva 25?
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  13. graz-zt

    graz-zt

    Iscritto:
    1440518046
    Messaggi:
    301
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    è una fortuna che le abbiano proibite, erano troppo brutte e poi non poteva esserci ricaduta sul prodotto di serie.
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  14. claiot

    claiot

    Iscritto:
    1237203193
    Messaggi:
    9.664
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    In base a quale criterio?
    Forza fisica? Resistenza?
    Se così fosse, Valentino Rossi dovrebbe finire le gare spompato.
    E poi, siamo sicuri che Valentino Rossi a 37 anni abbia meno forza fisica di Pedrosa a 20 anni?
    Infine, l'esperienza, su mezzi altamente tecnologici, in un contesto estremamente professionalizzato come le gare, non conta davvero nulla?

    Sono tutte fisime, diciamoci ben la verità.

    Un conto è il ragazzino a 16 anni che per spaccare il mondo farebbe passare la moto in uno spazio dal quale non passa lui stesso senza moto, un conto è un pilota maturo che a 25 anni, come caratteristiche di guida, forza fisica, resistenza, ha ben pochi vantaggi su un altro che ne ha 35 o più.

    Non stiamo parlando di nuoto, calcio, maratona.

    Altrimenti Biaggi, che ha vinto il mondiale SBK quando ormai era nonno, da giovane avrebbe dovuto vincere almeno 3 mondiali MotoGP di fila...
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016
  15. desmoale75

    desmoale75

    Iscritto:
    1238007428
    Messaggi:
    8.676
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Personalmente ritengo che l'età anagrafica incida molto sui tempi di recupero dagli sforzi e dagli infortuni, in termini di forza per guidare la moto non credo proprio che incida.
     
    Ultima modifica: 17 Novembre 2016