Moto Guzzi: 96mo compleanno - MG 8 cilindri 500cc

Moto Guzzi: 96mo compleanno - MG 8 cilindri 500cc - opinioni e discussioni sul Forum di Dueruote - puoi discutere con appassionati di moto come te, iscriviti subito per partecipare ed esprimere la tua opinione!

  1. Mauro Fiorentini

    Mauro Fiorentini

    Iscritto:
    1346846680
    Messaggi:
    2.497
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Cara Mamma Guzzi,
    tanti tanti auguri per i tuoi 96 anni, ma per i 100 me lo fai te il regalo?
    Una moto come si deve?
    Grazie!
    Auguri!
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2017
  2. Logan0601

    Logan0601 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1236593305
    Messaggi:
    12.474
    "Mi Piace" ricevuti:
    11
    Avrei della benzina e diverse scatole di fiammiferi per festeggiare... :D
     
    Ultima modifica: 16 Marzo 2017
  3. fcalissi

    fcalissi

    Iscritto:
    1236593368
    Messaggi:
    24.109
    "Mi Piace" ricevuti:
    21
    I cinesi si prendono il milan e l'inter piuttosto che la Guzzi :cry:
     
    Ultima modifica: 16 Marzo 2017
  4. Mastic

    Mastic

    Iscritto:
    1237220642
    Messaggi:
    5.766
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Vabbè, ma siete stronzi!
    Per un utente sempre allegro che abbiamo qui nel Forum, voi me lo deprimete così?!?
    Tranquillo Mauro, la Guzzi non te la tocca nessuno.
    E tieni la California sotto chiave, che qui c'è gente che farebbe carte false per usarla sul Coneroring
     
    Ultima modifica: 16 Marzo 2017
  5. Logan0601

    Logan0601 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1236593305
    Messaggi:
    12.474
    "Mi Piace" ricevuti:
    11
    E io lo sfizio di un giro sulla Griso 8V pure me lo devo levare...
     
    Ultima modifica: 16 Marzo 2017
  6. fcalissi

    fcalissi

    Iscritto:
    1236593368
    Messaggi:
    24.109
    "Mi Piace" ricevuti:
    21
    Fai veloce allora,ce ne sono sempre meno in giro :D

    Altri cento di questi anni MG !
     
    Ultima modifica: 16 Marzo 2017
  7. Mauro Fiorentini

    Mauro Fiorentini

    Iscritto:
    1346846680
    Messaggi:
    2.497
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Uno degli ultimi l'ha comprato questa mattina un carissimo amico, dalla più antica concessionaria del mondo (almeno fino al 2013 :cry: ).
    E proprio la Griso sarebbe, al momento, l'unica Guzzi che potrei prendere in considerazione... ed è un progetto di 10 anni fa!! Ah ma c'è Lord of the Bikes :D

    Più tardi, per la vostra gioia, faccio la scheda di una Guzzi 250 coi controcosi... super vincente..... 80 anni fa :cry: :grr:
    Oppure la faccio sulla vera, unica, inimitabile, moto da dentisti.....


    Staranno benissimo a Pontedera :lol:
     
    Ultima modifica: 16 Marzo 2017
  8. desmofuzz

    desmofuzz

    Iscritto:
    1237204371
    Messaggi:
    5.990
    "Mi Piace" ricevuti:
    19
    Da quando si festeggiano i compleanni dei defunti? :D :D :D
     
    Ultima modifica: 17 Marzo 2017
  9. Logan0601

    Logan0601 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1236593305
    Messaggi:
    12.474
    "Mi Piace" ricevuti:
    11
    Edaaaaaaai.

    Io sto preparando le candeline per festeggiare:

    [​IMG][/URL]


    :D
     
    Ultima modifica: 17 Marzo 2017
  10. Mauro Fiorentini

    Mauro Fiorentini

    Iscritto:
    1346846680
    Messaggi:
    2.497
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Cadavere un piffero, Guzzi nel 2016 ha venduto 9.000 moto, ovvero +13% rispetto al 2015.
    http://www.ilgiorno.it/lecco/economia/mandello-moto-guzzi-1.2932251

    Peccato siano rimaste solo moto che non mi piacciono, ma per il momento il mercato pare che dia ragione a loro.
    D'altronde la crescita si fa a passettini.
    Comunque c'è di che festeggiare.


    E parliamo delle Guzzi che mi piacciono.... Potrei scegliere tra mono, bicilindriche, tre, quattro cilindri, in linea, frontemarcia, a L, a V, 65cc, 75, 125, 250, 350, 500, 650, 760, 850, 940, 1000 e oltre 1000cc........ però stamattina sto pensando soprattutto ad una..... la più iconica..... esemplare nella sua semplicità costruttiva, quasi grezza, poco raffinata e davvero molto poco performante..... ottima per godersi la guida in relax, ammirando il paesaggio, magari quello di Imola mentre scorre a 250 all'ora....la Guzzi 500 8 cilindri del 1954.

    Ecco la moto "pronto gara", con la carena a campana:
    [​IMG]

    Ed eccola spogliata di quasi tutto, con il motore in bella vista:
    [​IMG]


    La Moto Guzzi 500cc 8 cilindri nasce nel 1954 dal genio di Giulio Carcano, e viene prodotta in tempi record, appena qualche mese.
    La sua peculiarità è ovviamente il motore: si tratta di un motore a V di 90°, raffreddato ad acqua e con gruppi cilindri-teste in blocco unico per ognuna delle due bancate. La compressione iniziale è di 10:1, la distribuzione è a due assi a camme in testa per bancata e l'albero motore ha le manovelle a 180°.
    L'alimentazione è affidata a ben 8 carburatori(ni) Dell'Orto SS 18 ed SS 20, ed il serbatoio dell'olio si trova nella trave superiore del telaio. Sono previsti due gruppi di rapporti per il cambio, uno con i rapporti più ravvicinati ed uno con i rapporti più lunghi.
    Il motore eroga 67 cavalli a 12.500 giri, mentre il peso con acqua e batteria ma senza benzina ed olio è di 148 chili con carena a campana.
    I freni sono a doppio tamburo da 220 anteriore ed a doppio tamburo da 200 posteriore, ridicoli oggi ma all'epoca incaricati di frenare una moto da oltre 280 chilometri orari di velocità massima.

    Proprio la velocità massima di questa moto è stata protagonista, durante i primi collaudi, di un episodio divertente: dopo qualche giro alla massima velocità, Bill Lomas tornò ai box molto soddisfatto, dichiarando di aver raggiunto i 280 km/h in quinta marcia. Non si era accorto che restava ancora tutta la sesta...
    Proprio Bill Lomas sarà poi l'unico in grado di sfruttare fino in fondo il potenziale della V8, cogliendo a Terracina il record dei 10 chilometri da fermo, con velocità di uscita pari a 318 chilometri orari! Nel 1957...

    A tanta raffinatezza meccanica non fanno però riscontro adeguati riconoscimenti in gara. Questo sarà dovuto soprattutto al ritiro dalle competizioni che la Moto Guzzi firmerà nel 1957, proprio quando la V8 era ormai rodata e pronta a cogliere successi.

    Non che questi siano mancati: leggermente aggiornata nel corso del 1955, soprattutto con modifiche all'albero a gomiti e ai freni, al comando di Ken Kavanagh la V8 si batte con estremo valore contro le fortissime Glera 4 cilindri di Liberati e Monneret, subendo tuttavia numerosi ritiri a causa di guasti dovuti alla complessità meccanica. La classifica alla fine del mondiale vedrà la Guzzi fuori dai primi cinque posti.

    Nel 1957 ulteriori aggiornamenti potenziano l'8 cilindri, che arriva a dare 79 cavalli a 12.500 giri. Salgono anche il rapporto di compressione e quello di coppia. Il cambio perde la sesta marcia. Il peso con benzina, olio ed acqua è di 162,5 chili.
    Questo motore sarà la base per un 8 cilindri di 350cc, che nonostante alcune prove non avrà seguito.

    Impiegata nel campionato Italiano del 1957, la 8 cilindri vince la gara del debutto, sul circuito di Siracusa, alla guida di Colnago, davanti alla Gilera di Milani ed alla seconda 8 cilindri, quella di Montanari.
    Nella seconda gara di campionato, ad Imola, Dale è primo con la 8 cilindri, dopo aver rimontato posizioni su posizioni. A Ravenna l'unica 8 cilindri presente deve ritirarsi.

    Nel mondiale, al GP di Germania la 8 cilindri di Dale, che per l'occasione decide di viaggiare a 7, finisce quarta, e lo stesso risultato pilota e moto otterranno al successivo Tourist Trophy.

    Da questa data in poi ogni gara segnerà ritiri, cadute e ferite per i piloti, senza distinzione di moto o Marche. L'insita pericolosità di guidare moto da 280 chilometri orari con freni a tamburo sulle piste dell'epoca e con l'abbigliamento dell'epoca, unito al fatto che le carene a campana vennero giudicate molto pericolose in caso di vento, portò Moto Guzzi, Mondial e Gilera a ritirarsi dalle competizioni nel 1957.

    Questo segnò la fine dello sviluppo della 8 cilindri, un frazionamento dimostratosi vincente ma poi mai più tentato nelle competizioni.

    Tuttavia motori ad 8 cilindri sono stati utilizzati sin dagli albori del motociclismo, con il prototipo della Dufaux a motore stellare del 1905, la Curtiss con V8 aeronautico detentrice del record di velocità di 218 km/h (correva l'anno 1907...) e la Galbusera del 1938, con un V8 a 2 tempi, mentre la loro ultima applicazione la troviamo nella Morbidelli V8 del 1997-1998.

    https://www.youtube.com/watch?v=LrS9-4s9Wvg
    https://www.youtube.com/watch?v=8TG7f2imRQo&t=24s qui passaggi dal 0.45 in poi

    [​IMG]

    [​IMG]



     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2017
  11. ACE71

    ACE71

    Iscritto:
    1353661132
    Messaggi:
    8.128
    "Mi Piace" ricevuti:
    24
    La 8 cilindri per i guzzisti è ormai un archetipo junghiano :D
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2017
  12. Mauro Fiorentini

    Mauro Fiorentini

    Iscritto:
    1346846680
    Messaggi:
    2.497
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    E pensa che volevo mettere la 250 compressore del 1938...... ma poi ho pensato...... naaaaa sono troppo ignoranti i non Guzzisti, non capirebbero il Verbo.
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2017
  13. ACE71

    ACE71

    Iscritto:
    1353661132
    Messaggi:
    8.128
    "Mi Piace" ricevuti:
    24
    Mai dare nulla per scontato, avendo avuto un parente che con la 8C ci correva, sono abbastanza preparato sulle GUzzi, sul guzzismo no.

    Il problema è che questa casa è soprattutto i nostalgici si beano di un glorioso passato, andando avanti guardano all'indietro.

    L'attuale produzione, ma possiamo andare indietro fino all'Le Mans I, è un insulto al passato sportivo di Moto Guzzi, passato sportivo, la 8C ne è il vessillo, che i guzzisti tirano fuori in ogni discussione per dare spessore alle loro idee.

    L'altra, barzellette, che ciclicamente si ripropone, verso dicembre di solito, è il ritorno di MG alle competizioni, un randering, due bozzetti e si tira avanti fino all'anno successivo.

     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2017
  14. Mauro Fiorentini

    Mauro Fiorentini

    Iscritto:
    1346846680
    Messaggi:
    2.497
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Ma sai che in realtà - passato lo shock iniziale su quanto cagata fosse la V9 my 2016 - adesso guardo molto da spettatore a numeri, venduto ecc... della Guzzi?

    Tanto non ce n'è una che comprerei, ed è piuttosto chiaro che, nel gruppo Piaggio, le moto sportive (o comunque al passo con le esigenze di un certo mercato) le fa Aprilia, tra l'altro coerentemente con quanto vincitore sia stato questo marchio, mentre Guzzi è il marchio delle moto che devono seguire un filone vintagistico-cruiser (chissà poi quanto) nato 40 anni fa con la California.

    Benone, il punto è questo: da che hanno imboccato questa direzione, la Guzzi ha venduto il 13% di moto in più. Sono moto da nostalgici e la filosofia che ci sta dietro punta tutto sulla nostalgia, ma le hanno vendute ai nostalgici?

    O semplicemente a gente che vuole una moto di un certo tipo, per le passeggiate, per un motociclismo molto disimpegnato, che gli permettano di sfoggiare un blasone di un certo peso?

    Quel che mi chiedo io, da spettatore (da Guzzista no, dai: ho avuto solo due Guzzi, una del 1986 e una del 1973, se avessero contato su di me la Guzzi avrebbe chiuso da vent'anni) e da simpatizzante per il marchio (perchè non è possibile non simpatizzare per chi ha avuto un estro simile... e c'è Guzzi, ma non solo Guzzi) è: cosa succederà se, una volta passato l'interesse che stanno suscitando moto come la V9 o la V7 Racer, la Guzzi non dovesse essere pronta a fornire una nuova ciclistica e soprattutto un nuovo motore più sfruttabile per fare moto diverse?
    E se soprattutto non dovesse radicarsi nel territorio, in modo che chi vuole una moto-moto e non una moto-simbolo non sarà costretto a fare 108 km per il tagliando?

    Non lo so, io di carattere sono pessimista e questa situazione la vedo un pochino grigia; tanto più quando dalla Casa vengono reiterate descrizioni di Marchio di nicchia, travasi di tecnologia, nuovi motori 350 e quant'altro... e poi tutto quello che fanno ad Eicma 2016 è arretrare le pedane della V9 (leggi: metterle dove avrebbero dovuto stare dall'inizio).

    Boh, il 96mo va così, mi auguro che al centenario ci arrivi in salute.... vedremo...

    (la Guzzi V8 quasi non c'entra che sia una Guzzi, mi piace meccanicamente, come mi piacciono la Honda 125 6 cilindri o la Laverda 1000 V6... il fatto che siano marchiate Guzzi, Honda o Laverda va solo ad accrescere il prestigio di chi le ha progettate)
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2017
  15. ACE71

    ACE71

    Iscritto:
    1353661132
    Messaggi:
    8.128
    "Mi Piace" ricevuti:
    24
    Ti ho risposto sopra, di case che nelle competizioni hanno schierato perle tecnologiche sono pieni gli annal, purtroppo il passato è passato e se produci pitali, il passato seppur glorioso non ti rende migliore.

    Citando Calissi..."senon corri fai soprammobili", brutti in questo caso.
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2017