Manutenzione fai da te [topgiugno7]

Manutenzione fai da te [topgiugno7] - opinioni e discussioni sul Forum di Dueruote - puoi discutere con appassionati di moto come te, iscriviti subito per partecipare ed esprimere la tua opinione!

  1. fcalissi

    fcalissi

    Iscritto:
    1236593368
    Messaggi:
    24.109
    "Mi Piace" ricevuti:
    21
    Sapete fare qualcosina da Voi ?

    Bene,questo è il posto adatto per scambiarsi le esperienze,giusto perchè farsi manutenzione non è solo risparmiare tempo e denaro,è sopratutto appropriarsi della propria moto,conoscerla e sentirla,ascoltarla quando si viaggia e osservarla quando si è fermi....che per qualcuno è la stessa cosa :D

    Gonfiare le gomme ? ok è facile,però conosciamo l'importanza della giusta pressione alla giusta temperatura e col giusto carico e utilizzo

    Cambiare l'olio ed il filtro ? ok lo sapete fare,poi approfondiamo specifiche e accorgimenti

    Cambiare o registrare la catena ? non è difficile,ci si sporca e ci vuole un attrezzo,però ci allunga la vita.

    Pastiglie ? è dura,ogni moto ha le sue,però proviamoci

    Cambiare l'olio alle sospensioni ed ai freni ? non è facile,però si può...anzi sai cosa facciamo,iniziamo dalla cosa più importante e facile

    Cambiare l'olio al circuito dei freni

    Quando la leva diventa spugnosa oppure dopo un paio di anni di utilizzo,anche un anno se l'utilizzo è intenso e si suppongono "scaldate".
    Si perchè quando l'olio si scalda le particelle di acqua assorbite formano bolle di ossigeno che rendono proprio l'effetto "spugna",allora vanno tolte e l'unico modo dopo un paio di tentativi di spurgo,è sostituirlo.

    L'olio è igroscopico,e più è resistente alla temperatura più lo diventa.
    Le gradazioni più utilizzate e comuni sono

    DOT 4
    DOT 4 Super
    DOT 5

    Il 4 è il più comune e versatile,con quello si fa tutto,usatelo solo nuovo,la bomboletta aperta la potete buttare,giusto per quello che si diceva sopra.

    Come si fa a sostituirlo tutto :

    Apri il serbatoio,togli tutto l'olio vecchio e sporco con una siringa,fai il pieno con olio nuovo e inizia a spurgare le pinze dall'apposita valvola pompando in continua,prima l'una poi l'altra facendo attenzione a non far svuotare la vaschetta e quindi aggiungendo sempre olio nuovo...quando inizia a spurgare olio chiaro e quindi nuovo dalle pinze fai uno spurgo finale pompando a valvole chiuse e riaprendo la valvola a leva premuta e quindi in pressione,chiudi la valvola e ripompa fino a rimettere tutto in pressione,idem per l'altra pinza e se ossevando che non passa nessuna bollicina e la leva è bella tosta,chiudi tutto e sei apposto.






     
    Ultima modifica: 27 Aprile 2009
  2. Naruto66

    Naruto66

    Iscritto:
    1237286140
    Messaggi:
    762
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Ad ora alle mie moto ho fatto fare solo il primo tagliando x motivi di garanzia, dopo di che mi arrangio ... è un modo x conoscere "intimamente" la propria moto dal impianto x il GPS ai filtri vari oli liquido di raffreddamento pastiglie freni tensione catena ecc.
    Con un po di pazienza e buona volontà si fa tutto :D
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2009
  3. Naruto66

    Naruto66

    Iscritto:
    1237286140
    Messaggi:
    762
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    X quanto riguarda l' olio dei freni è bene ricordarsi il livello che si trova nella vaschetta all' inizio x poi ripristinarlo una volta cambiato l' olio
    X secondo ripristinare la membrana interna alla vaschetta come si è trovata (questa serve perchè non si formino bolle d'aria nel circuito quando si piega con la moto)
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2009
  4. Ferodo0302

    Ferodo0302

    Iscritto:
    1237373430
    Messaggi:
    50
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Grande Franco, ottimo spunto!

    Aggiungerei qualche altro piccolo suggerimento: primo, proteggere tutte le parti in plastica, verniciate e delicate; se ci cola l'"olio" dei freni, a meno che non si pulisca immediatamente, rimane un segno a perenne ricordo dell'intervento...

    Poi occhio alla valvolina sulle pinze: è facile rovinarla, per cui è meglio usare sempre una chiave chiusa (altrimenti detta ad anello) oppure, meglio ancora, quella che chiamo impropriamente "semichiusa", quella cioè che ha l'anello interrotto da una piccola fessura.

    Inoltre è sempre bene far defluire l'olio dalle pinze avendo prima infilato un tubetto in gomma trasparente nelle valvoline, sia per i problemi di protezione detti sopra, sia per controllare meglio che non vi sia ingresso di aria dalla pinza, nel caso in cui in fase di rilascio della leva del freno la valvola sulla pinza non fosse stata chiusa bene.

    Ciao!
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2009
  5. Lorenzo

    Lorenzo

    Iscritto:
    1237219896
    Messaggi:
    697
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Grandissimo!

    Bell'inizio!
    Io sinceramente cerco di farmi tutta la manutenzione da me stesso in modo tale da risparmiare soldi e riuscire per lo meno a conoscere la propria moto dal profondo!

    Saluti! :lol:
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2009
  6. drew0303

    drew0303

    Iscritto:
    1237212155
    Messaggi:
    12.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Heilà gente,
    c'è qualcuno tra voi che mi sa spiegare (con parole semplici...io sono gnucco) come si sostituisce il paraolio di una forcella marzocchi a steli tradizionali diametro 42?
    ...E il livello di difficoltà dell'intervento....cioè....chiunque è in grado di farlo o è meglio rivolgersi ad un meccanico?
    Non ci ho ancora provato ma ho il dubbio su come togliere quello danneggiato e su come insrire quello nuovo senza rovinare qualcosa.

    Grazzzzie anticipatamente per eventuali risposte.

    ciao
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2009
  7. fcalissi

    fcalissi

    Iscritto:
    1236593368
    Messaggi:
    24.109
    "Mi Piace" ricevuti:
    21
    Non è un'operazione difficile,ci vogliono solo un pò di cose.

    Primo il manuale uso e manutenzione per ripristinare il livello e/o quantità di olio e la sua gradazione

    Seconda,una pinza per estrarre l'enello elastico che dovrebbe esserci per togliere il paraolio.

    Terzo,ovvio,il paraolio

    Poi un pò di pazienza,sfilato lo stelo,controllando e segnando il livello di "sfilamento" dalle piastre,prima si scarica l'olio,poi si inizia a smontare la cuffia di protezione,l'anello elastico famoso,Il vecchio paraolio si sfila con le buone o con le cattive,tanto va buttato,facendo attenzione a non danneggiare la sede che è d'alluminio.il tappo superiore,la molla ed il pompante a quel punto dovrebbe uscire,fino ad avere il fodero libero in mano.
    Per mettere il nuovo paraolio basta usare un tampone di legno dove battere per l'inserimento,mi raccomando parallelo a se stesso e centrato.

    Poi tutto al contrario,l'olio per ultimo

    Un buon compromesso per la prima volta è smontarsi lo stelo e portarlo dal meccanico,vedere live il lavoro e rimontarselo.....quell'altro sarà un giochetto farlo da solo.
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2009
  8. Melus0512

    Melus0512

    Iscritto:
    1237301762
    Messaggi:
    128
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Interessantissima questa rubrica e complimenti a fcalissi, un persona veramente preparata.

    Melus
     
    Ultima modifica: 18 Marzo 2009
  9. Logan0601

    Logan0601 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1236593305
    Messaggi:
    12.477
    "Mi Piace" ricevuti:
    11
    Ampio discorso effettivamente. Inserisco gli improperi lanciati per sostituzione pompa, tubi e ovviamente olio.

    Piccolo appunto, si parla di freni, senza quelli su una moto la vita valeproprio poco, il tempo di capire che mancano...quindi assicuratevi che tutto funzioni bene PRIMA di mettere le ruote su strada.

    Moto Bandit 1200 del 2002. Le pinze sono un pò strane, hanno 6 pistoncini l'una ma comunque non frena una mazza...

    Installato: pompa radiale da 19x18 discacciati, tubi in treccia con raccordi in ergal (inutili, meglio acciaio) olio i-diot 4 :). I tubi erano già in kit fatti apposta per la moto.

    Procurarsi un calendario e parecchi stracci se siete casinari come me.

    Tubo in gomma (del dannato diametro adatto, il mio troppo largo ho dovuto adattarlo), contenitore dove riporre l'olio vecchio, un paio di confezioni di olio nuovo.

    Togliere la roba vecchia non è difficile, se non volete fare troppi casini potrete far uscire l'olio dall'impianto vecchio. Io non l'ho fatto ma non è fuoriuscito niente se non qualche goccia.

    in pratica si svita lo svitabile dal manubrio, e lo si tiene li in attesa. Si svitano i raccordi alle pinze facendo attenzione a conservare le rondelle di rame. Si liberano i tubi da ogni passante tenendo presente dove diavolo fosse, magari scrivendolo se c'avete la moto di spiderman...

    Si tappano i tubi (potete strozzarli come volete) e si asciuga l'olio se fuoriuscito. si sfila il tutto facendo attenzione a non far colare olio da nessuna parte. SI butta tutto in un angolo e li rimane.

    La nuova pompa ha il procedimento inverso, la si installa sul manubrio dopo averci attaccato i tubi con le rondelle (dipende molto dall'impianto che avete, io avevo uno sdoppiatore sulla piastra inferiore, l'ho tolto e ora ho due tubi diretti nelle pinze).

    Il problema non sono i tubi o la pompa, quelle sono solo viti (IMHO) il problema è mettere olio, far uscire l'aria e assicurarsi di farlo bene...
    Se avete una dinamometrica il manuale vi dirà a quanto tirare le viti (occhio a quelle sulle pinze, soprattutto con i raccordi in ergal)

    Un volta che la pompa è al suo posto sul manubrio, che i tubi sono stati installati sulla pompa e sulle pinze facendoli passare nei passanti visti prima (non devono fare giri strani ne curve secche, devono essere quanto più dritti possibile), dobbiamo inserire l’olio nel circuito.

    In pratica si versa l’olio nella vaschetta, si lavora su una pinza alla volta, si toglie il tappo a protezione della valvola di spurgo, si attacca un estremità del tubo e l’altra in un contenitore (bottiglia da ½ litro va bene). Si versa olio nella vaschetta ed in pratica il procedimento è:

    apri la valvola e da una pompata alla leva (tenendo schiacciato)
    chiudi la valvola e rilasci la leva facendo entrare olio nel circuito.

    Si va avanti a oltranza fino a quando comincia ad uscire olio dalle valvole, e smettono di uscire bollicine, anche se piccole. Importantissimo è tenere sempre la vaschetta dell’olio piena, altrimenti entra aria e si ricomincia (a bestemmiare). Idem con l’altra pompa. Alla fine il circuito sarà pieno d’olio, l’aria sarà tutta uscita e l’olio sarà fresco.
    Se la pinza ha una valvola di spurgo (discacciati di merda…) fate lo stesso lavoro pure sulla pompa assicurandovi di coprire bene carenature e parti verniciate.

    Provate a frenare e c’a maronn v’accumpagn!

    Il resto sono regolazioni (altezza pompa, distanza leva ecc) che potrete fare a piacimento.

    Spero di non avere scritto troppe cazzate.

    Logan
     
    Ultima modifica: 19 Marzo 2009
  10. drew0303

    drew0303

    Iscritto:
    1237212155
    Messaggi:
    12.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Grazie per le dritte. :D
    Unica perplessità che mi rimane è relativa alll'anello elastico di cui parli....io non ne vedo. Ti riferisci ad un anello seeger, esatto?
    Il paraolio, che si presenta con una "molla" che lo circonda e ben visibile dall'esterno e pare semplicemente forzato nella sede non so come estrarlo, questo a parte il fatto che ci devo ancora provare.
     
    Ultima modifica: 19 Marzo 2009
  11. fcalissi

    fcalissi

    Iscritto:
    1236593368
    Messaggi:
    24.109
    "Mi Piace" ricevuti:
    21
    Di solito è un segmento circolare,non sempre un seeger,se non c'è vuol dire che il "corteco" è piantato a forza,quindi per toglierlo ci vuole altrettanta forza senza danneggiare la sede...però mi sembra strano che non ci sia niente.

    Spetta che cerco Marzocchi d.42,che moto è per curiosità ?
     
    Ultima modifica: 19 Marzo 2009
  12. drew0303

    drew0303

    Iscritto:
    1237212155
    Messaggi:
    12.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Troppo gentile.... :D....Husqvarna TE610 modello'95
     
    Ultima modifica: 19 Marzo 2009
  13. drew0303

    drew0303

    Iscritto:
    1237212155
    Messaggi:
    12.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Cazzarola, c'hai ragione...ho guardato il catalogo "parti di ricambio" e ho visto che il raschiapolvere (quello che vedo con la molla) in effetti nasconde l'anello seeger che a sua volta trattiene l'anello di tenuta.
    Io ho già acquistato il raschiaplvere ma adesso temo di aver toppato.
    Dici che devo sostituire l'anello di tenuta per frenare le perdite di olio?
     
    Ultima modifica: 19 Marzo 2009
  14. fcalissi

    fcalissi

    Iscritto:
    1236593368
    Messaggi:
    24.109
    "Mi Piace" ricevuti:
    21
    Ultima modifica: 19 Marzo 2009
  15. drew0303

    drew0303

    Iscritto:
    1237212155
    Messaggi:
    12.406
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Mi autocito....
    Ti ho anticipato di un attimo.
    Allora, in conclusione, devo comprare il paraolio (o anello di tenuta).
    Secondo te - ne approfitto ancora - mi faccio sostituire dal negoziante i raschiapolvere con i paraoli che mi servono o è meglio comunque tenerli e sostituire i vecchi raschia' con un paio nuovi?
    Grazie ancora e grazie anche per l'apprezzamento al mezzo ormai quasi d'epoca. :lol:
    Tu che mezzo porti?
     
    Ultima modifica: 19 Marzo 2009