L'Italia, a volte fa grandi cose, a volte no

L'Italia, a volte fa grandi cose, a volte no | Pagina 4 - opinioni e discussioni sul Forum di Dueruote - puoi discutere con appassionati di moto come te, iscriviti subito per partecipare ed esprimere la tua opinione!

  1. Markezzz

    Markezzz

    Iscritto:
    1370340308
    Messaggi:
    663
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Mastic, infatti ha ragione dbdbdbd che dice che è tutta una questione soggettiva. Come avevo già detto, è come una donna che ti tradisce, non puoi evitare di chiamarla zoc....a. E per tutta la vita lei sarà zoc.... che si chiami Honda, Suzuki, Piaggio o Kimco.

     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  2. Mastic

    Mastic

    Iscritto:
    1237220642
    Messaggi:
    5.766
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Markezzz, non so se con il tempo l'hanno cambiato. Comunque il sensore di pressione dell'olio del Burgmann non fa l'occhiolino quando la pompa pesca e non pesca. Si, insomma, quando il livello è basso.
    E' noto che quando si accende la spia di solito è tardi, ma di solito gli smemorati hanno un ultimo allarme con l'occhiolino.
    Un mio amico invece, passando da un Honda (che non consuma olio) a un Burgmann 400 che invece (almeno il suo, lo consumava) c'ha buttato il motore.
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  3. Markezzz

    Markezzz

    Iscritto:
    1370340308
    Messaggi:
    663
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Yes ne sono a conoscenza, anche di innumerevoli difetti poi corretti. Tendenzialmente la spia dell'olio, su tutti i mezzi anche auto, se si accende non è comunque troppo tardi? Vedrò di farci attenzione.... per il consumo dell'olio, hanno risolto, al tempo ogni 500 km, ho sentito di persone che mettevano 1 lt di rabbocco (robe incredibili).

    Ma per "occhiolino" intendi la spia, o lo scorcio sotto motore che ti fa vedere il livello?!
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  4. Markezzz

    Markezzz

    Iscritto:
    1370340308
    Messaggi:
    663
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Ho cambiato titolo al topic, visto che abbiamo cambiato del tutto discorso e del sito a nessuno è importato nulla. ciao!
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  5. T-Big

    T-Big

    Iscritto:
    1326290963
    Messaggi:
    6.196
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    ...se si fosse dei veri appassionati,almeno i controlli li si farebbe spesso e non solo sull'olio ma su tutti i liquidi; evabbè...quello dei freni cià i serbatoi coi due oblò,il liquido raffreddamento (sul mio si controlla con una fessura o dal tappo vaso espansione (su certi scooter Piaggio - Aprilia bisogna smontare tutta la parte anteriore), l'olio ha la sua astina che vado a controllare ogni 1000 km ed eventualmente rabbocco con apposito contenitore graduato (sull' X Max 250 l'olio si cambia ogni 3000 km e ce ne va 1.2 lt.)
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  6. T-Big

    T-Big

    Iscritto:
    1326290963
    Messaggi:
    6.196
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Hai sbagliato,dovevi titolare:
    "L'Italia, a volte sembra fare grandi cose e invece no."
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  7. Markezzz

    Markezzz

    Iscritto:
    1370340308
    Messaggi:
    663
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    L'unica cosa che mi sono ripromesso su questo scooter, di fare la manutenzione straordinaria "non invasiva" quando possibile.. ovvero pulire filtro dell'aria, controllare tutti i liquidi ogni 1000 km, e magari impare qualcosina di nuovo senza mettermi in mezzo fra i veri meccanici e tagliandi ufficiali. Mi hanno detto che sono cose facili, quindi studierò (anche se non è il mio lavoro). Sul beverly per l'olio bisogna svitare un tappo di plastica (che a volte si blocca) e controllare l'asticina di 2 cm, per il liquido radiatore invece svitare un tappo sulla plancia...
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  8. Markezzz

    Markezzz

    Iscritto:
    1370340308
    Messaggi:
    663
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    No dai, non torniamo sul discorso. Seno' poi si arrabbiano. Se mai:

    L'Italia, a volte sembra fare grandi cose e invece no. (SECONDO MIA UMILE OPINIONE E SOLO SOGGETTIVA).

    Ho capito la lezione. :-(
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  9. Mastic

    Mastic

    Iscritto:
    1237220642
    Messaggi:
    5.766
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Quando s'accende la spia è tardi.
    Però, quello che succede su molti veicoli è che inizi a lampeggiare nelle situazioni in cui la pompa inizia a non pescare (curve, frenate...). E quando ti fa l'occhiolino sei ancora in tempo a rimettere l'olio.
    Alcuni mezzi hanno anche un sensore che si accende quando l'olio scende sotto il minimo. Assai migliore, perché con l'olio sotto al minimo si viaggia tranquillamente e c'è tutto il tempo per rabboccarlo.
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  10. T-Big

    T-Big

    Iscritto:
    1326290963
    Messaggi:
    6.196
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Non ho mai grippato per mancanza di olio,controllo sempre tutto e ho dei remind in garage sulla parete davanti a cui parcheggio.
    Dello scooter ho persino il manuale d'officina. ;-)
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  11. Markezzz

    Markezzz

    Iscritto:
    1370340308
    Messaggi:
    663
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Domani indago! Grazie del consiglio... anche perchè il mio obbiettivo è arrivare a 100.000 km, magari tenendo lo scooter 7/8 anni. Lo spero.
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  12. Markezzz

    Markezzz

    Iscritto:
    1370340308
    Messaggi:
    663
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Pauraaaaa! Domani lo faccio anche io! ahahahahahahahah stile moto GP cosi mi ricordo tutto!
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  13. Lupo motociclista

    Lupo motociclista

    Iscritto:
    1307279593
    Messaggi:
    3.467
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Io lavoro in campo metalmeccanico, fornisco particolari di precisione a marchi prestigiosi.
    La qualità italiana è eccelsa, perlomeno in questo campo ma sicuramente in tutti.
    Come lo è , nello stesso campo, quello tedesca o francese , insomma europea.
    Gli standard di qualità sono elevati, nè potrebbe essere altrimenti.
    Tipicamente i problemi arrivano da pezzi assemblati all'estero, ovviamente per risparmiare, per estero intendo quei paesi dove la manodopera costa poco, quindi paesi dell'est europeo, Oriente vario, dalla Cina al Vietnam, eccetera.
    I vari uffici della qualità sono severi, arrivando a bloccare la produzione se ciascun componente non è all'altezza.
    Spesso sono in competizione con gli uffici acquisti, che vorrebbero spendere il meno possibile, e con quelli della programmazione, tipicamente in ritardo, che accetterebbero anche un prodotto di qualità non eccelsa pur di andare avanti con la produzione.
    Ma la qualità vince sempre e comunque, anche se si crea un danno per l'azienda stessa.
    Dire che in Italia non si produce un prodotto di qualità è una sciocchezza che solo chi è al di fuori del circuito produttivo può scrivere, un prodotto che non sia di qualità superiore oggigiorno non si vende.
    Ogni altra considerazione è superflua.
    Il prodotto italiano è molto apprezzato all'estero proprio per l'alta qualità, e difatti i mercati sono stati conquistati proprio grazie alla qualità, non certo per il basso prezzo.
    Per un strano meccanismo mentale, molti tendono sempre a denigrare l'Italia e tutto quello che fa.
    Di solito chi denigra è sempre il meno informato in merito.
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  14. claiot

    claiot

    Iscritto:
    1237203193
    Messaggi:
    9.664
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Quando ci vuole, ci vuole!
    E qui le cinque stelle ci vogliono tutte! :thumbup:
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013
  15. Markezzz

    Markezzz

    Iscritto:
    1370340308
    Messaggi:
    663
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Dici? Non è il prezzo che fà vendere i mezzi? Esempio se l'azienda italiana scende di 500/800 euro rispetto ai rivali, per vendere un mezzo dello stesso taglio?

    "Dire che in Italia non si produce un prodotto di qualità è una sciocchezza che solo chi è al di fuori del circuito produttivo può scrivere,"

    ... cioè chi spende i soldi per prendere un mezzo e magari ci smena? Quindi loro non possono parlare giusto? Solo i progettisti e chi li assempla può dire "ma che cavolo dici, guarda che i mezzi che assemblo io non possono avere problemi perchè sono un operatore di qualità".


    Io trovo che chi più di tutti possa parlare, è chi consuma, spende soldi per prendere quel prodotto. Perchè da che mondo e mondo, il cliente ha sempre e comunque ragione, sopratutto se la ragione è confermata da fatti.

    Lupo, il mio non è un tono polemico, giuro.
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2013