per usufruire della legge bersani nelle assicurazioni
Indice dei Forum -> Normative
Autore Messaggio
marcoitalia88



Registrato: 03/05/2009 21:54:25
Messaggi: 7
Offline

salve a tutti, a breve dovrei intestarmi un contratto assicurativo, mi speigate come posso fare ad usufruire della legge bersani in modo da poter partire dalla classe di mio padre, anch'esso intestatario di un assicurazione per motocilco?

serve la sua presenza?? firma ecc..
fcalissi


[Avatar]
Registrato: 09/03/2009 10:09:28
Messaggi: 17470
Ubicazione: Firenze
Offline

Il 3 Aprile 2007 e' entrata in vigore la legge 40/07 che ha convertito in legge il cosiddetto decreto Bersani-Bis (d.l.7/2007 del 2/2/07) facente parte del pacchetto liberalizzazioni.
Tra le norme che incidono in modo favorevole ai consumatori italiani è sicuramente l'art. 5, n. 2 di detta legge, il quale recità: “ All'articolo 134 del codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono aggiunti, in fine, i seguenti commi:
"4-bis. L'impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia' titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non puo' assegnare al contratto una classe di merito piu' sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo gia' assicurato.”
In caso di stipula di un nuovo contratto relativo ad un ulteriore veicolo dello stesso tipo di quello gia' assicurato le compagnie non possono assegnare una classe di merito piu' sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio conseguito per il veicolo gia' assicurato.
Questo diritto sussiste solo se i due veicoli sono di proprieta' della persona fisica titolare della polizza assicurativa gia' esistente o di un componente, stabilmente convivente, del suo nucleo familiare. La norma si applica solo in caso di stipula di un nuovo contratto, con esclusione quindi dei casi di rinnovo. Per nuovo contratto si intende quello stipulato con la stessa compagnia del primo veicolo o con un'altra, per un veicolo acquistato (nuovo o usato) dal soggetto interessato dopo l'entrata in vigore della norma, in relazione al quale non esiste una storia assicurativa pregressa.
Pertanto è necessario precisare che i requisiti necessari al fine di poter trovare l'applicazione di detta legge sono di assicurare un veicolo della stessa tipologia (es. autoveicolo con autoveicolo, motociclo con motociclo ecc.) ed avere già stipulato una polizza con l'assicurazione oppure che essa sia stata stipulata da un familiare convivente.
Quindi le Agenzie assicurative gli unici documenti che possono richiedere al fine di applicare detta norma sono: 1) il documento di circolazione del veicolo che si intende utilizzare; 2) il certificato di stato di famiglia. Ed ancora, intendo precisare che nel silenzio della norma è pacifico che nessuna differenziazione di trattamento, i consumatori posso subire nel l'assicurare un veicolo acquistato nuovo o usato.
marcoitalia88



Registrato: 03/05/2009 21:54:25
Messaggi: 7
Offline

grazie tante della risposta!
Logan0601


[Avatar]

MODERATORE

Registrato: 09/03/2009 10:08:25
Messaggi: 10145
Ubicazione: Sesto San Giovanni
Offline

ciao Marco.

La Bersani ti consente tranquillamente di utilizzare la classe di merito di tuo padre se vivi con lui e sei sotto lo stesso stato di famiglia.
I documenti da presentare saranno:

Un tuo documento di identità
Il libretto della moto (anche il retro, dove si vede che sei il proprietario)
L'ultimo attestato di rischio dal quale si evince la classe di merito di tuo padre (in originale o in duplicato originale).
Lo stato di famiglia può non essere necessario se compili e firmi una autocertificazione, esistono moduli prestampati nelle agenzie per semplificare.

Confermo quanto detto dallo Zio, se usato o nuovo, non fa nessuna differenza.

La classe che ti viene assegnata è la tua e se anche dovessi cambiare residenza, o dovesse farlo la persona dalla quale hai preso la Classe di merito Universale (tuo padre nel tuo caso), la classe ottenuta ti appartiene.

Inoltre, nella norma è precisamente indicato che non è necessario assicurarsi presso la stessa compagnia dalla quale proviene la classe di merito di tuo padre, se qualcuno fa il furbo, mollalo.

Infine, se doveste trovare una compagnia più vantaggiosa, o un agente di cui vi fidate di più, potete liberamente cambiare compangia (alla scadenza contrattuale) anche se c'è un sinistro in corso, difatti ai fini legali non importa se e con quale compagnia un veicolo è assicurato al momento, importa se era coperto al momento del sinistro. I risarcimenti hanno procedure e tempi legali, non conta l'essere coperti dalla stessa compagnia o meno.

Vai e divertiti!

SI RACCOMANDA, COME SEMPRE, PUNTUALITA' NEL PROPRIO RITARDO E PIENO DI BIRRA.
In tutti gli spostamenti del gruppo, poi, si dovrà sbirciare platealmente sul CDS (Culo Delle Signorine) .
Il GNO non declina nessuna responsabilità per comportamenti scorretti e incoraggia risse, impennate e prese per il culo anche accidentali dei singoli partecipanti.
Grazie

Facebook
Naruto66



Registrato: 17/03/2009 10:35:40
Messaggi: 762
Offline

Buona a sapersi
Di queste dritte i mass media non ne parlano mai ... x fortuna c'è internet
claiot



Registrato: 16/03/2009 11:33:13
Messaggi: 7408
Ubicazione: Reggio Emilia
Offline

Naruto66 wrote:
Buona a sapersi
Di queste dritte i mass media non ne parlano mai ... x fortuna c'è internet 


Figurati se i media "comunisti" (parole del capo...) che abbiamo in Italia fanno pubblicità a quel che ha fatto il governo "comunista" (idem...)!!!
Facebook Twitter LinkedIn
 
Indice dei Forum -> Normative
Vai a: